Libro-strumento motivazionale: “Il talento da solo non basta”

 In Libri

Condivisione dell’ultimo libro che ho letto!

Mi piace rendere partecipi le persone che conosco raccontando le mie ultime letture. Capita sovente che chieda ad un’amica quale libro stia leggendo. Da quando ho FaceBook, mi piace scrivere qualche riga, facendo attenzione  a non fare “spoiler” sui libri che leggo oppure i film che ho visto. Qualche giorno fa ho condiviso una frase di “Il talento da solo non basta” di Anthony Smith, del libro che stavo leggendo ed ho promesso ad una mia amica che avrei scritto su questo libro le mie impressioni. Ogni promessa è un debito, dunque, eccomi a condividere le mie riflessioni.  

Un momento particolarmente difficile…

Non posso parlarvi del libro che ho letto senza raccontarvi cosa mi ha portato a comprare il suo libro “Il talento da solo non basta”. Ho avuto la fortuna di conoscere Anthony di persona in un momento particolare della mia vita. La malattia aveva iniziato ad impossessarsi del mio corpo e non capivo ancora cosa mi stesse succedendo. Sapevo che il mio corpo non seguiva più la mia mente. Le energie muscolari erano esigue e dolori e crampi erano presenti giorno e notte. Mi capitava di rimanere TOTALMENTE senza forze sdraiata a terra… Amavo e tutt’ora amo il lavoro che facevo. Entravo in negozio, indossavo la mia maglietta divisa come fosse il costume di un super eroe, sistemavo con amore i lacci delle mie sneakers, accendevo lo stereo ed aprivo la porta dando il via alle danze. L’amore e la passione per il mio lavoro contro la malattia. Ogni giorno. Sul ring. Il corpo era cambiato e continuava a cambiare, mi rallentava, mi metteva i bastoni tra le ruote…  

Anthony Smith all’evento aziendale!

Nonostante i miei problemi di salute in crescendo, sono riuscita a svolgere bene il mio lavoro e sono stata invitata alla GerConv aziendale per ritirare il mio premio. Non sono quì per spiegare cosa sia l’evento annuale aziendale (è una figata pazzesca!!!), ma per raccontarvi del momento particolare nel quale ho avuto la fortuna di conoscere Anthony Smith! Non era certo un bel momento per me nonostante il riconoscimento aziendale. Il mio corpo peggiorava ed io avevo bisogno di un punto fermo. La mia vita stava cambiando ed io dovevo cambiare con lei. Proprio in quell’occasione speciale che sottolineava a me stessa che svolgere il proprio lavoro con passione porta a dei risultati nonostante tutto, ho conosciuto un uomo che avrebbe cambiato il mio approccio alla vita. Anthony Smith era stato invitato da Matthew Cook (il grande capo!) a svolgere il suo lavoro di coach, di motivatore a livello aziendale. Carisma da vendere, il dono della parola, il saper intrattenere e tenere alta l’attenzione e, soprattutto, un esempio vivente di persona che ha raggiunto i propri obiettivi! Una persona dalla quale imparare! Anthony è stato l’incontro giusto al momento giusto.  

Non solo parole, ma fatti!

Ci sono veramente molte persone che, per lavoro, fanno il coach. Anthony è diverso. Anthony non “insegna” come fa un professore dall’alto della sua cattedra. No, Anthony, insegna con l’esempio. E, quando parla questo si capisce. Ed è chiaro che non sta ripetendo al pubblico frasi fatte come moltissimi motivatori tendono a fare. Si sente che sta solo “tramandando” la propria esperienza. Questo lo rende vero. Sono arrivata in GerConv con la convinzione che è la mente a porre i limiti. Sono tornata a casa consapevole che i limiti esistono per essere superati. Ciò che mi occorreva era qualcosa di scritto, di non totalmente teorico, un libro-strumento, qualcosa che mi aiutasse nel mio percorso. Rientrata a Pisa, a lavoro, continuavo a sentire il bisogno di una guida scritta da poter consultare e così ho iniziato a girare per le librerie alla ricerca di un libro di Anthony Smith.  
dal libro di Anthony Smith

La mia frase preferita!!!

 

“Il coraggio di cambiare”

Non l’ho trovato in libreria, quindi ho iniziato a “rompere le scatole” alla mia gerente: DOVEVO avere quel libro! Alla fine sono riuscita ad averlo! Bastava che cercassi sul suo sito web… Tutt’oggi è la mia “bibbia”. Vi parlerò in un altro articolo de “Il coraggio di cambiare” perché è stato il libro che mi ha cambiata, che mi ha dato la spinta verso una vita diversa. Mi ha aiutata e continua a farlo, passo dopo passo. In questi giorni lo sta leggendo mio fratello. Gli ho detto di farci attenzione e di restituirmelo. Lui, sfogliandolo, mi ha chiesto se ci tenevo perché è autografato. Gli ho risposto:<<sì, ha autografo e dedica, ma ci tengo a riaverlo perché mi serve>>. La faccia di mio fratello mi è apparsa come un grande punto interrogativo. I libri di Anthony sono pratici, non sono fatti per esser letti e poi riposti sullo scaffale della libreria di casa. A meno che tu non sia veramente bravo da aver imparato subito tutto o totalmente disinteressato da mollare e tornare a perseverare nei tuoi errori, hai bisogno di consultarlo più volte. Vi parlerò presto di questo libro, promesso!!!  

Lettura motivazionale…

Come stavo dicendo, nonostante io abbia cambiato il mio approccio alla vita, ho bisogno di certe letture. Aiutano. Mi servono e mi aiutano a restare focalizzata sull’obiettivo. Questo è un periodo dove mi trovo decisamente in bilico. Ho perso il mio adorato lavoro a causa della malattia ed ho dovuto reinventarmi. In realtà mi sto scontrando con nuovi limiti fisici e sto cercando la mia strada. Ho sentito la necessità di leggere un libro motivazionale. Un libro che mi aiutasse a mettere a fuoco il mio obiettivo. Un libro che mi aiuti nel mio percorso.  

“Il talento da solo non basta”

Il titolo e la copertina del libro di Anthony Smith che ho appena terminato di leggere fanno pensare che sia un libro per aspiranti calciatori. In realtà credo che sia un libro-strumento per TUTTI. Lo chiamo libro-strumento perché è decisamente riduttivo chiamarlo solo libro. E’ un libro che ti fa riflettere e che ti invita all’azione, ti fa mettere in pratica quello che hai appena letto. Ho già chiesto ai miei figli di leggerlo. E’ un libro-strumento divertente. Unisce la teoria, al gioco, alla pratica, all’auto-analisi semplice ed efficace. Sicuramente utile ad un ragazzino che vorrebbe sfondare nel mondo dello sport. Perché sarebbe per lui/lei un ottimo spunto di riflessione ed un sicuro punto di partenza. Non solo. Ogni ragazzino dovrebbe leggerlo e, prendendo spunto dagli esempi di professionisti sportivi che tutti loro conoscono, capire cosa c’è dietro ad ogni persona di successo. Questo è il motivo per il quale vorrei che i miei figli, nonostante il loro obiettivo non sia quello di fare del proprio sport il proprio lavoro, lo leggessero. E’ un libro utile ad ognuno di noi. Un libro per TUTTI.  

Quanto possa aiutare un libro

Ci si potrebbe meravigliare se ci chiedessimo quanto un libro ci ha aiutati o cambiati, se ci rispondessimo onestamente. E’ quello che penso. Leggere un libro ci spinge a ragionare, a pensare, ci regala degli spunti, ci regala la forza ed il coraggio di andare avanti. Il potere delle parole scritte. Ci credo fermamente. Ne sono consapevole. Ed è per questo che scelgo con cura le mie letture. Mentre leggevo “Il talento da solo non basta” mi sono trovata spesso a pensare “certo!”, “è vero!”, “ovvio!”. Molte delle affermazioni ci appaiono scontate, ma allora perché non agiamo? Perché nonostante siano spesso azioni semplici non le facciamo? Come ho risposto alla mia amica, questo piccolo libro-strumento contiene anche le soluzioni. Adatto a TUTTI perché ognuno di noi è uno di quei 4 amici seduti al bar. Potrebbe essere un libro da leggere quest’estate quando le giornate sembrano essere più lunghe, si hanno giorni di ferie da dedicare a noi stessi ed un ottimo modo per passare il tempo quando fuori fa decisamente troppo caldo per uscire. Non mi piace fare “spoiler”, ma troverete all’interno molti spunti interessanti.  

Da leggere da soli o insieme al proprio figlio…

Ho deciso che lo leggerò di nuovo assieme ai miei figli. Se avete un figlio (o una figlia) potreste leggerlo insieme. E’ scritto in maniera decisamente semplice oltre che scorrevole. E’ suddiviso in capitoli brevi e vi coinvolgerà, non solo per come è scritto, ma anche con il gioco “Di chi stiamo parlando?”. Ogni capitolo inizia con la storia di un personaggio famoso nel mondo dello sport senza che ne venga fatto il nome. Questo verrà svelato alla fine del libro! Vi divertirete anche a cercare di indovinare a chi si riferisce l’autore! Questi racconti di vite reali mi hanno fatto riflettere moltissimo. Farete un doppio regalo a vostro figlio: primo, gli dedicherete il vostro tempo e secondo, condividerete degli spunti di crescita personali. Mi farebbe piacere sapere, una volta letto, cosa ne pensate!!! Mi piace condividere!!!   Ecco chi è Anthony Smith (guarda il video)  
Post recenti
Showing 2 comments
  • Salvatore
    Rispondi

    Ho letto IL CORAGGIO DI CAMBIARE(che consiglio a TUTTI) e leggerò questo suo ultimo lavoro visto che Anthony Smith è il mio COACH preferito!!!
    Leggendo l’articolo mi è venuta voglia di sospendere il libro che stò leggendo per “divorarmi” IL TALENTO DA SOLO NON BASTA!!!

    Ti sAMO

    • SuperSimo
      Rispondi

      Ti piacerà. E’ il tipo di lettura che preferisci!!! Ovviamente poi lo commenteremo assieme! Ti sAMO

Leave a Comment

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

viaggiatori nella notte Yoshimoto